venerdì 25 novembre 2011

Vivi il centro, che tanto in periferia...

Mentre è pronto lo spot televisivo dal titolo "Se vuoi bene alla città vivi il centro" (stesso titolo e sempre con i nostri soldi), in periferia, a Prato, stanno preparando il regalo di Natale, ovvero il digestore anaerobico alle Pantanelle, esattamente dove ci dovrebbe andare il Parco della Piana. Vi ricordate?

Dal sito internet Notizie di Prato
"Novità in arrivo con il nuovo Piano interprovinciale di gestione dei rifiuti, approvato martedì scorso dalle 3 giunte delle Province di Firenze, Pistoia e Prato. Il Piano è lo strumento con cui le tre Province definiscono insieme le scelte in materia di politica dei rifiuti per l’Ato Toscana Centro. Il processo di formazione del Piano Interprovinciale ha avuto avvio nel mese di agosto 2010, con la prima fase della valutazione ambientale strategica. Il Piano, eventualmente modificato e integrato, ripasserà al vaglio delle Giunte e  poi  dei Consigli provinciali ad inizio 2012. Per quanto riguarda la raccolta differenziata il Piano prevede di raggiungere il 65% nel 2015. Se da un lato si confermano impianti già previsti nelle precedenti  pianificazioni (come il nuovo impianto termico di case Passerini e  l’impianto di compostaggio di Vaiano), altri si inseriscono ex novo nella pianificazione. E’ il caso del nuovo impianto digestore anaerobico al Calice. Si eliminano dalla pianificazione cinque impianti che erano stati precedentemente pianificati, tra i quali il termovalorizzatore del Calice. Inoltre, con l’andata a regime del nuovo Piano,  è prevista la definitiva chiusura, tra le altre, della discarica di Case Passerini"

1 commento:

PratesePerCaso ha detto...

Si sono dimenticati (?) di aggiungere che l' inceneritore dei fanghi di baciacavallo sarà ampliato, così come quello di Montale (e siamo alla quarta linea di combustione) NOn è che fanno a meno degli impianti, semplicemente ampliano quelli esistenti dentro e fuori provincia. Insomma si mette la spazzatura (perchè anche quando è bruciata è SEMPRE spazzatura, non è che gli inceneritori sconvolgano le leggi della fisica per far piacere ai politici) in casa di altri. Punto.

Morire da turista

Sono morto da turista. Un privilegio per pochi. Nemmeno me ne sono reso conto. Ero lontano dalla mia città, Barcellona, che in questi gio...