sabato 12 gennaio 2013

Beppe Grillo e Casa Pound

Grillo dice che vuole andare oltre i partiti, e che apre il suo Movimento a altri movimenti che condividono il programma 5 Stelle.

Tuttavia, almeno qui in Toscana, la sfumatura 'destra' del Movimento 5 Stelle è molto evidente, è maggioritaria.

Dopo questa apertura a Casa Pound il rischio è che questa si accentui, portando di fatto a una partitizzazione interna nascosta, ma ben evidente.

Già nel 2009 questa tendenza si notò a livello locale; in primo luogo nei comitati che appoggiavano Grillo, alcuni dei quali affatto spontanei, che giocando su problematiche concrete cittadine,  contribuirono alla vittoria il Centro-Destra.

Nel Movimento di Grillo fu palese al momento del ballottaggio, quando di fatto il suo rappresentante  appoggiò Cenni sulla base di alcune generiche promesse riguardo alla politica sui rifiuti che non sono state mai realizzate dal Sindaco il quale, se non ha costruito l'inceneritore (non lo avrebbe fatto nemmeno l'altra parte), ci regala il biodigestore (e lo avrebbero fatto anche gli altri).

Per capire questa 'destra' evoluzione sarebbe bastato osservare i rappresentanti del Movimento e le loro relative dichiarazioni. A suo tempo, durante la mia rapida corsa come candidata a sindaco, lo dissi (come qualcuno mi ha ricordato), inascoltata. Si pensò che parlassi per giochi politici.

Dunque il risultato di questo invito di Grillo non è il superamento dei partiti, ma la loro inclusione all'interno del Movimento 5 Stelle. 
Peccato.

Nessun commento:

Domani replica de "Le Maschie"

Domani, sabato 18 novembre, ore 21, seconda e ultima replica de L e maschie a La Baracca. Non credo che, dopo l'appuntamento di do...