venerdì 7 giugno 2013

Ma quale Repubblica delle Idee. Salotti, solo salotti

Dopo i Dialoghi sull'Uomo a Pistoia, Firenze risponde con Scrivere per ricominciare organizzato da La Repubblica (a cui il Comune dà il patrocinio)

Si tratta di salotti, dove naturalmente si chiamano i VIPPE a chiacchierare sui massimi sistemi. Insomma, vetrine e salotti.

In realtà questi eventi sono esercizi manieristici pseudoetici: l'assessora alla cultura di Pistoia ancora non risponde ai minimalia, ossia un appuntamento; i quale uomo o donna vogliono parlare?

Per non parlare di Firenze, ormai diventata insopportabilmente renzp-salottata, finta, degna cornice del romanzi di Dan Brown, che dà la benedizione a La Repubblica delle Idee a cui corrispondono le non pari-opportunità, la differente distribuzione della ricchezza, eccetera eccetera.

La differenza con la Festa del Pane de' Noiantri di Prato o la Sagra del Carciofo di Tarquinia, dove ugualmente si invitano sempre e solo le dandine televisive,  è solo formale, assolutamente non sostanziale. A parte il pane e il carciofo.

Naturalmente andare a certe manifestazioni pseudoimpegnate e modaiole l'ego acquista maggiore considerazione di sé. Ma è un inganno assoluto, anzi maggiore rispetto alle demagogiche, a volte squallide feste de noiantri.

Nessun commento:

Parma aveva bisogno di diventare capitale della cultura?

Parma sarà la Capitale della Cultura 2020. Ma questa città aveva proprio bisogno di essere incoronata? Ci sono altre città che forse avre...