giovedì 5 settembre 2013

La Scaveide, ovvero La Commedia degli Scavi: Atto I, scena II, III e parte della IV

La Scaveide, ovvero La commedia degli scavi

Personaggi della seconda, terza e parte della quarta scena, atto I

L'operaio scavatore
Il coro delle mummie etrusche
Il soprintendente
Il presidente della società Senzatir
Il Sindaco
Il coro delle segretarie cinesi

ATTO I
SCENA II

Il sovrintendente al cantiere della società Senzatir che sta costruendo il megastore intermodale.

SOPRINTENTENTE Dov'è la ruspa?

OPERAIO SCAVATORE Eccola.

Il soprintendente con un balzo ci salta su...

OPERAIO SCAVATORE Ma che fa?

SOPRINTENDENTE  Zitto, tu, non parlare con me...Voglio vedere, queste mummie, le voglio proprio vedere...mi hanno detto che si trattava di quattro sassi, e invece si tratta di mummie etrusche...questo non può essere, è contro tutti i trattati che ho scritto!

CORO DI MUMMIE ETRUSCHE Oh, il sovrintendente il sovrintendente che ci tutela come se fosse niente! Finalmente, finalmente sei arrivato. Toh, beccati questa coppa. (Gliela danno in testa) e questa antefissa (gliela ridanno in testa).

SOPRINTENDENTE Ahi ahi, ma che c...fate...io sono il sovrintendente! Ma che fate, ferme! (All'operaio). Tu, vattene, non voglio che tu assista a questo sacro incontro...

MUMMIE No, non toccare l'operaio. E' nostro amico, lui ci ha salvato. Deve stare qui. Dunque, ti aspettavamo, o nostro tutelatore.

SOPRINTENDENTE Dite, che volete?

MUMMIE Tu hai scritto un sacco di ca...ate su di noi e sulla nostra città.

SOPRINTENDENTE  Ma che modo è questo di parlare a un soprintendente delle soprintendenze dei Beni Culturali e Artistici di questo grande paese?

MUMMIE Devi fare una ritrattazione pubblica e dire che la nostra città è ben altro che quattro sassi...vogliamo essere riscattati. Ignoranti che siete. E beccati questo dio votivello! (E glielo ridanno in testa).

SOPRINTENDENTE Ma che fate, ma che fate? Va bene...Farò tutto quello che dite voi...

MUMMIE E poi non deve essere costruito nulla qui sopra, sotto ci sono autostrade etrusche e canali e altre belle cose che vanno ripulite tutte. Sono anni che lo chiediamo.

SOPRINTENDENTE Ma voi siete mummie, non vi basta se vi lascio uno spaziettino per respirare?

MUMMIE Noi non respiriamo.

Si sente come un rumore...di peto.

OPERAIO Qualcuno qui ha fatto...

SOVRINTENDENTE Io no.

MUMMIE Siamo state noi, noi non respiriamo, ma facciamo peti. Soprattutto quando siamo arrabbiate. Sù, vai da questo direttore della società Senzatir e digli che questo mega come si chiama non si fa più...

SOVRINTENDENTE Ma è un opera molto utile per l'umanità...E poi non sarà facile convincerli...

MUMMIE Basta. Sono secoli che abbiamo le cose piene, ora basta. 

OPERAIO  Mummie mie, dove andate...mi lasciate solo?

MUMMIE Nostro salvatore, ritorneremo presto, non ti preoccupare...(Scoreggiano e ritornano sottoterra).

SCENA III

SOVRINTENDENTE (All'operaio). E tu cosa fai, qui?

OPERAIO  Io...Sto aspettando di sapere cosa devo fare.

SOVRINTENDENTE Devi andare a casa, chiuderti bene dentro e non dire a nessuno quello che hai detto, capito? Perché ancora non sappiamo di cosa si tratta. Dobbiamo studiare e capire; non bisogna farci ingannare dalle apparenze...Su, ora vai.

OPERAIO E quando mi fate sapere...Però le mummie hanno detto che sono il loro amico...il loro salvatore...

SOVRINTENDENTE  E tu credi alle mummie? Agli zombie? Voi operai avete visto troppi film alla televisione.  Cerca di dimenticare...Quelle poi sono come le sirene, ti adescano, ti fanno innamorare e poi ti riducono in poltiglia.

MUMMIE    Non ci credo.

SOVRINTENDENTE Sarebbe comunque un amore impossibile, tu non puoi vivere sottoterra.Non ti preoccupare, ti faremo sapere. Va'...

L'operaio va malvolentieri. Squilla il telefono del sovrintendente. E' il presidente di Senzatir.

PRESIDENTE  Hai letto, hai letto?

SOVRINTENDENTE Cosa ho letto?!

PRESIDENTE I giornali già parlano di questa scoperta, di questi etruschi, capito, capito? E dicono che non dobbiamo più costruire il megastore intermodale...! Ma roba da pazzi? Vorrei sapere chi ha parlato, chi! Sei stato tu?

SOVRINTENDENTE Io...assolutamente no!

PRESIDENTE E c'è anche quel bloggher Mangiatutto, quel ruffiano là, quell'artista informale inetto morto di fame, che s'è messo a scrivere che lui sta con le mummie...Chi gliel'ha detto, chi gliel'ha detto...E pensare che una volta ho anche finanziato una mostra di quel deficiente!

SOVRINTENDENTE Io certo non ho parlato!...

PRESIDENTE E volevo vedere, io che ti ho finanziato tutti i tuoi trattati...

SOVRINTENDENTE Zitto, zitto...

PRESIDENTE Ma qualcuno lo ha fatto, altrimenti...c'è qualche talpa, è evidente. 

SOVRINTENDENTE Ascolta, ti devo dire che...le mummie ci sono davvero, non sono affatto quattro sassi per quattro.

PRESIDENTE  Le hai viste tu?

SOVRINTENDENTE Sì sì, e sono molto cattive e spaventose. Vogliono che non si costruisca più. Che non gli basta un pezzettino per stare, capisci?...

PRESIDENTE Hanno detto così?

SOVRINTENDENTE   Sì sì...Come devo fare?

PRESIDENTE  E il sindaco che dice, che dice?

SOVRINTENDENTE  Bisogna informarlo...

PRESIDENTE  Ma tu, tu, da che parte stai, con le mummie o con noi?

SOVRINTENDENTE  Io io...io sono uno studioso...che vuoi. Ascolta: come dipendente del Ministero, come etica, come tutto, io devo andare avanti. Devo stare con le mummie.

PRESIDENTE  Ho capito, ce la vedremo sul campo, amico mio. E non venirmi poi a chiedere tante, cose, eh!

SOVRINTENDENTE Ascolta, non ti arrabbiare...fammi parlare con il sindaco. Vediamo di trovare una soluzione che accontenti tutti...(Parlando a bassa voce). Ma le mummie sono davvero cattive, bisogna trovare un modo per tirarle fuori, capito, e ingabbiarle...

PRESIDENTE (A bassa voce). Vabbuo' ho capito...Chiama il sindaco, fa presto; prima facciamo meglio è...E l'operaio che ha fatto la scoperta, dove sta?

SOVRINTENDENTE L'ho mandato a casa...

PRESIDENTE  Gli darò un po' di ferie...e poi lo manderò altrove, sulla Salerno-Reggio Calabria...

SOVRINTENDENTE Non sarà facile, s'è innamorato delle mummie...

PRESIDENTE Gliela faremo passare noi, l'infatuazione...

Riattaccano. Il sovrintendente scende dalla ruspa, inciampa ma riesce a salvare i reperti etruschi, che si mette in borsa...

SCENA IV
Arriva il sindaco con  tre segretarie cinesi.

SOVRINTENDENTE Sindaco, proprio te...

SINDACO Ho saputo ho saputo...Dove sono queste mummie?

SOVRINTENDENTE No no, ora basta, non me le far richiamare, perché sono...molto cattive...

SINDACO Non ti preoccupare,  farò parlare loro (indica il coro cinese), loro, le mie segretarie, hanno proprio questa specializzazione...

CORO  DELLE SEGRETARIE CINESI Abbiamo questa specializzazione!
Mummie mummie dove siete
su venite non tLemate
vi facciamo un massaggino
vi portiamo nel cielino!
Dall'oLiente siam venute
tutte belle tutte acute
specialiste ...ell'aldilà
ora siamo feLme qua!

Escono le mummie etrusche.

CORO ETRUSCO  Chi siete, chi ci chiama?

CORO CINESE Siamo noi.

CORO ETRUSCO Ma siete forestiere?

CORO CINESE Eravamo forestiere, ora siamo localieLe.  Abbiamo comunque una unica Ladice oLientale...Siamo cugini.

CORO ETRUSCO Cugini?

CORO CINESE  Volete un massaggio? Vediamo che vi muovete con molta difficoltà...

CORO ETRUSCO  A noi non ci interessano i massaggi, non ne abbiamo bisogno. 

SINDACO Beati voi, io non potrei vivere senza i loro massaggi...Vero amoLose?

CORO ETRUSCO Chi è questo qua?

SINDACO E il nostro caLo sindaco...

CORO ETRUSCO Noi quello che vogliamo l'abbiamo detto. Vogliamo la nostra città, punto. Se voi state con noi, bene, altrimenti, levatevi di torno...Anche se siete molto caLine e gentili...Tiè, sindaco, prenditi questa kylix! (Gliela danno in testa).

SINDACO Ohi ohi ohi...

CORO CINESE Non ti preoccupaLe, amoLoso, non ti preoccupaLe, ti faLemo un massaggio, sù lasciati andaLe...

(Segue)

Nessun commento:

Spigolature datiniane

Mi scrivono sull'opera Nel nome del Dio e del quattrino :  "Siamo gli spettatori di Firenze... Bello lo spettacolo sul Datini, i...