venerdì 4 aprile 2014

Lavoro alle donne, in Italia i peggiori

La signora Cristine Lagarde, direttrice del Fondo Monetario Internazionale dice che in Italia, per quanto riguarda il lavoro alle donne, siamo i peggiori.
Non ho dati per smentirla o darle ragione.
Tuttavia, per quanto riguarda il costume, posso confermare che non c'è sostanziale emancipazione; e sicuramente, per quanto riguarda il lavoro domestico, sì, ché le donne hanno generalmente il gravame della totalità delle faccende e cure domestiche.

Nonostante le apparenze di qualche ministro o prima donna, per la maggioranza siamo ancora a quello che scriveva Gramsci (questo sconosciuto agli italiani):
"L'unica forma di liberazione che è consentita comprendere al nostro costume, è quella della donna che diventa cocotte".

Nessun commento: