domenica 18 maggio 2014

Conventio ad excludendum

Ieri la Compagnia delle ragazze ha presentato al Teatro La Baracca "Commedia Arlecchina": a parte un trafiletto su Il Tirreno, nessuno ha dedicato una parola in più su questo 'miracolo' che si sta compiendo da noi, dove un gruppo di ragazze -senza essere strumentalizzate o mistificate da nessuna propaganda politica, nessun partito, nessun teatro o nessuna scuola che deve presentare il compitino, dove nessun assessore si mostra e dice prima dello spettacolo quanto sono bravi eccetera - da cinque anni ormai fanno 'stanza' da noi.

Così noi per i giornali, e anche per quelli 'in-linea-ti- NON esistiamo. Il nostro, e in particolare mio lavoro di anni e anni con i ragazzi, NON esiste.

Noi siamo poveri. Noi ci autogestiamo. Non serviamo nessun partito. Nessuna fazione. Nessuna scuola.  Nessun 'mattoncino'. Nessuno.

Uno dei tanti esempi del "conventio ad excludendum" di cui siamo continuamente oggetto.

Stasera si replica. Consiglio la prenotazione, perché è previsto il tutto esaurito.

Nessun commento: