lunedì 5 maggio 2014

Il venditore di medicine

Da non perdere assolutamente la visione del film "Il venditore di medicine" di Antonio Morabito, che non ha paura a girare una tragedia con argomento impegnato e attuale, focalizzandosi sulla spietatezza e sulla corruzione del mondo farmaceutico e medico (ben oltre "Il medico della mutua", dove la denuncia era attenuata dalla commedia). 
Finalmente un film con un significato, oltreché fatto bene e recitato altrettanto (in particolare dal protagonista, interpretato da Claudio Santamaria); si torna a respirare un po' l'aria di delle pellicole di Petri e Rosi.
Questi sono i film che meritano premi e considerazione, ma che la circuitazione dei cimatografari italiani e internazionali non mostra (si può vedere a Firenze, allo Spazio Uno di via del Sole), e tanto meno premia.
Travaglio ha un cammeo importante nella parte di un professore oncologo: si nota che non è attore, ma se la cava dignitosamente.

Nessun commento:

Prato città cannibalizzata

Prato è una città che è stata cannibalizzata. Basta confrontare il suo centro storico con un'altra città toscana che non sia Firenze....