venerdì 23 maggio 2014

Pillola di pensiero sul potere (1)

Mentre, nella vigilia elettorale (venerdì d'elezione) state pensando a quale loro affidare città e Europa eccetera; mentre si stanno organizzando feste e festini sullo stile "Indovina chi viene a cena? (senza immi(n)grati di colore però, nella versione locale), che dovrebbero convincervi a votare per loro, ho pensato di regalarvi la mia prima pillola di pensiero sul potere:

Il potere non può avere un testimone costante della propria corruzione; per nasconderlo e quindi dare l''illusione del cambiamento, esso ha bisogno di persone nuove.



Nessun commento: