martedì 10 giugno 2014

Io e Carmelo (il Bene) in: Viva Livorno!

Ricordo che ogni tanto Carmelo Bene, il grande attore, mi appare in sogno.
Questa notte ho dormito pochissimo, ma lui abbiamo fatto in tempo ad andare a Livorno.

Io  Carmelo? Vedo il mare.
Carmelo.   Sta zitta, donna. E scrivi 'io' all'incontrario.
oI   Così.
Carmelo  Esatto.
oI   Perché?
Carmelo   Così ti vedi da un'altra prospettiva! Ti vedi riflessa, così sei veramente teatrale!
oI     E' vero...
Carmelo    E poi, dicendo 'oi', senti anche la tua carne, che è dolore.
oI   Bellissimo!
Carmelo   Non dire 'bellissimo', stupida donna, si sente male. La carne fa male! 
oI   Siamo su una barca!
Carmelo    Per favore, taci, fammi attraccare.
oI   Sei bravo, però. Senti, allora, che mi dici delle mie beghe teatrali?
Carmelo    Silenzio!
oI    Ma questa è Livorno!
Carmelo    Sì!
oI   E dove andiamo?
Carmelo    Io non sono mai stato comunista, aborro i comunisti e quella razza, ma in questa città accadono a volte fatti meravigliosi. Per questo siamo qua.
oI    Sì, ma che mi dici del mio...
Carmelo   Donna uggiosa e petulante, che mi disturbi mentre sono approdato in questa mitica città! La città di Ercole!
oI    Volevo sapere se ho qualche speranza di vedere un po' di giustizia per il mio teatro...
Carmelo    Stanno tergiversando.
oI     Ah, sì?
Carmelo   La situazione è oscillante, pericolante, titubante, altalenante, errante meglio aspettare a parlare a scrivere. Livorno è ovunque, può essere ovunque. La parola d'ordine è 'restiamo fermi e muti, altrimenti potrebbe succedere di peggio'.
oI    E quindi?
Carmelo   E quindi non mi rompere i c...ni!
oI   Scusa, Carmelo.  Ti piace la terrazza Mascagni? Qui qualche anno fa la Regione Toscana ha ambientato un video promozionale del turismo dal titolo: "Voglio vivere così".
Carmelo    Una ca...ta pazzesca! Una cosa rivoltante e sdolcinata! Non devi ricordarmi l'orrore di questi politicanti, non farlo mai più!
oI    Hanno anche fatto l'aperitivo su questa spiaggia...
Carmelo   Basta, donna, tu mi torturi! Contro l'aperitivo, viva Livorno! Facciamo qui subito immediatamente il nostro teatro.
oI    Uno spettacolo?
Carmelo   Spettacolo?! Ricorda, donna essere inferiore, che non dico l'incompatibilità, ma addirittura l'idiosincrasia dei due termini! Teatro e spettacolo. Dove c'è spettacolo non c'è teatro!
Soprattutto oggi, che i politicanti fanno solo spettacoli. Brutti orrendi spettacoli di sé e del loro misero cervello. Pattumiere....Viva Livorno! Livorno! Faremo di Livorno la nostra scena...Mettiti là.
oI    Carmelo, calmati...Non ti avevo mai visto così...Ascolta mi devo svegliare, ho una giornata pazzesca, devo alzarmi, ho mille cose da fare...Carmelo, allora, posso stare tranquilla per il mio teatro?
Carmelo    No, no no, non devi stare tranquilla, assolutamente no. Il tuo teatro deve essere quello dell'intranquillità, il TEATRO DELL'INTRANQUILLITA'...contro questi esseri tranquilli e striscianti bisogna perdere, mai vincere. Su questi animali bisogna PERDERE! Adesso rimani!, dobbiamo fare teatro, teatro, maledetto essere inferiore, vieni qua!...Viva Livorno, viva Livorno!

In lontananza mentre il sogno si sfuma si sente dire:

Il Bobin ha un po' parlato
lui s'è detto dispiaciuto
il partito è andato male
lui rondella come puole;
e il verzino ci farà
un bel firme si vedrà...


3 commenti:

Anonimo ha detto...

Semplicemente grande.

Anonimo ha detto...

Divertente, acuta. Descrivi benissimo Carmelo Bene.
Brava.

Lori

Maila ha detto...

Grazie.

"Un nuovo palinsensto per gli Etruschi di Gonfienti": una anticipazione

Copio di seguito una anticipazione del Prof. Preti per la conferenza che terrà domenica 17 dicembre ( ore 16 con ingresso libero) al Teatro...