domenica 29 giugno 2014

PD: poco democratici?

Essendo equiparata a Crudelia Demond - andrei a caccia di  PDini per farne pellicce da indossare, questa è la leggenda - alcuni di loro non mi salutano nemmeno più, che pure conoscevo bene, o per lavoro, o perché abitavano vicino a me, o per i miei trascorsi politici.

Certi rappresentanti, praticanti politici diciamo, non conoscono i fondamentali del vivere civile; né conoscono i fondamentali dell'opposizione politica democratica: che io faccio loro opposizione (come ad altri, per la verità), questo non lo tollerano proprio.

Cioè, alcuni di loro (non tutti per la verità), si dimostrano molto poco democratici.

Infatti, in questi anni, pur che certi si siano occupati di cultura, non si sono mai fatti vedere nel mio teatro; oppure una volta ci portavano i bambini; ora, pur continuando ad avere bambini perché sono diventati nonni in tenera età, non ce li portano più.

Insomma, mi trattano un po' come se fossi di un'altra 'razza' e si tengono alla larga.

In realtà oggi non importa essere di un'altra razza per essere ghettizzati. Basta essere indipendenti e pensare con la propria testa.

Se il Partito Democratico è questo, cioè Poco Democratico, credo che vivrà futuro incerto.

Nessun commento:

Il mondo del lavoro (3): il corriere

Ormai il giardino della Baracca, il pereto, è il luogo preferito dai corrieri di varie ditte per buttarci tutto quello che rimane loro dall...