sabato 12 luglio 2014

L'Aeroporto delle Favole di Santa Democrazia Unita (SDU)

Ancora credete alle favole. Non a quelle di Boccaccio o del Sacchetti, ma di questi politicanti.
Faranno tutte le piste che vogliono, più o meno, all'Aeroporto di Firenze.
Quella che si è svolta ieri al Comune di Prato - in cui si è deciso per il no all'ampliamento di Peretola-, è stata la solita sceneggiatina, lunga a quanto sembra e piuttosto noiosa.
Ma tutto in nome di Santa Democrazia Unita!
In più hanno avuto anche l'astuziella politica di tacitare ogni possibile opposizione, e così andranno avanti.
Ricordo su Gonfienti: proprio quando dicevano che Gonfienti sarebbe stata la priorità, l'eccellenza da salvare, e proprio al Museo Pecci nel 2007, ecco che lo affossarono ancora di più e lo ricoprirono per sempre a favore di quello che ormai è un altro reperto, l'Interporto della Toscana Centrale (naturalmente è tutto collegato con l'idea di fare della Piana una grande pista d'affari e cementificarla completamente!). Quante ne facemmo, allora, di 'partecipazioni', di proteste, eccetera. 
Uguale. Alla fine nessuno ora protesta più per la Città Etrusca, tutto oublié,  ci sono altre più importanti proteste da seguire, eccetera. Insomma, il solito copione che si ripete ogni volta.
Da notare che il comunicato del Comune di Prato che copio sotto sottolinea, e proprio nel titolo, che i sindaci della Piana sono stati 'oltre due ore', come a dire  che hanno discusso tanto ma proprio tanto, con Mister Rossi for ever President.

"Incontro di oltre due ore con il governatore Rossi sul tema dell’aeroporto

Ieri al termine del consiglio comunale il sindaco Matteo Biffoni in Regione per ribadire la propria contrarietàSi è concluso quasi alle 22 l’incontro di ieri dei sette sindaci dei Comuni della piana con il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi per discutere sull’ampliamento dell’aeroporto di Peretola. Il sindaco di Prato Matteo Biffoni, uscito dal consiglio comunale dove è stato votato all’unanimità l’ordine del giorno che ribadisce la contrarietà di Prato al nuovo aeroporto, si è recato in Regione: “Lavorando insieme siamo riusciti, per la prima volta, a ottenere un tavolo con la Regione. Ma questo non deve essere il primo e l’ultimo tavolo, ma l’avvio di un costante monitoraggio su tutte le azioni che verranno intraprese anche dopo l’approvazione del Pit – ha spiegato Biffoni -. Tra sindaci continueremo a portare avanti una collaborazione  e un coordinamento serrato per portare avanti le nostre preoccupazioni che sono concrete e incidono sul benessere e sulla salute dei cittadini”. Da parte sua Rossi si è dichiarato convinto della bontà dell’ampliamento per lo sviluppo della Toscana, ma i sindaci hanno sottolineato la priorità che hanno l’aspetto ambientale e sanitario: “Abbiamo spiegato a Rossi che le nostre preoccupazioni non sono basate sul niente, ma su una documentazione anche del Nurv che non rassicura affatto sotto il profilo dell’impatto ambientale e sulla salute dei cittadini”. (Dal sito internet del Comune di Prato, 11/7/2014)

Nessun commento:

Morire da turista

Sono morto da turista. Un privilegio per pochi. Nemmeno me ne sono reso conto. Ero lontano dalla mia città, Barcellona, che in questi gio...