martedì 29 luglio 2014

LARIS PULENAS A MARCIANA MARINA (2)


Ieri sera ha piovuto durante la recita del Laris Pulenas.
Ma siamo andati avanti, e anche il pubblico è rimasto, sebbene diversi si siano allontanati per la paura – per due minuti ha piovuto sul serio, tanto che qualcuno ha aperto l'ombrello – , e siamo arrivati fino in fondo.

Ogni volta con il Laris Pulenas è un capitolo a parte, una intensa emozione.

Gianfelice stamani mi dice che questi che facciamo non sono soltanto spettacoli, ma qualcosa di più.
Di solito con il Laris recitiamo utilizzando la luce del  sole al tramonto, come fu a Poggio Castiglioni nel 2008 o l’anno passato a Luogomano.

A Marciana Marina abbiamo montato, da veri attori e tecnici, anche le luci e l’audio.             
Questo per ottimizzare i costi, certo, anche se io l’ho sempre fatto, in particolare d’estate, perché non essendo figlia d’arte né raccomandata da nessun padre partito, ho dovuto arrangiarmi e competere.
 Accade insomma che prima di fare uno spettacolo come questo, sommamente difficile bisogna lavorare, allestire, e dopo, dopo che hai recitato e sei stanco, devi disallestire.

Un signore, che ci aveva seguito per conto dell’agenzia che organizzava, è rimasto stupito e alla fine mi ha detto che raramente gli attori hanno la nostra competenza, anche tecnica.
Che gli ‘attoroni’, spesso capre, così ha detto, se la menano  - il signore è di Milano – e guardano i tecnici dall’alto in basso eccetera.

Ho chiamato questa replica del Laris Pulenas, l’ “eroica”, perché poi, con la pioggia che arrivava dal mare, entrava anche vento nei microfoni, e non ci si poteva fare molto, perché arrivava di lato, non si poteva schermare.
Però anche questa recita è stata bella, importante, unica. Forse proprio per difficoltà che abbiamo vissuto, tutte insieme.

Questi alcuni commenti, scritti su un Libro del Gradimento bagnato, e che ora porta i segni della pioggia sul foglio raggrinzito.

C’era anche il Sindaco di Marciana Marina, Andrea Ciumei, a vedere lo spettacolo, e ha scritto:
 “Un grazie sincero dal Comune di Marciana Marina. Siete BRAVISSIMI.”
 E poi:

“Ogni volta che lo rivedo, mi pare più intenso e potente. Bravi”, Simone.
“Testo stupendo, benissimo recitato”, Paola L.
“Complimenti, straordinari”, A.Zecchini
“Un’ottima interpretazione”, Andrea (?) e Francesca.
“Bellissimo spettacolo! Vi aspettiamo per un’altra meravigliosa interpretazione!”, Alessandra.
“Uno spettacolo eroico, con la pioggia…straordinario”, Beppe.

Nessun commento:

Morire da turista

Sono morto da turista. Un privilegio per pochi. Nemmeno me ne sono reso conto. Ero lontano dalla mia città, Barcellona, che in questi gio...