venerdì 29 agosto 2014

Renzi: gelato crema e limone

L'Economist immortala Renzi sulla barchetta europea che affonda con un gelato confezionato in mano. Un gelato, insomma, per noi italiani, artefatto, non autentico.

Un errore, dell'Economist, che ha così offerto un'ancora di salvataggio mediatica al Presidente del Consiglio. 

Renzi ha risposto bene, ha scritto che preferisce il gelato artigianale, con crema e limone. Come a dire: a noi italiani ci piacciono le cose autentiche, l'Italia ha sapori non artefatti. Mangia poco gelato industriale. Anzi, il gelato industriale s'è dovuto piegare a quello artigianale!

Si sottintende: noi abbiamo in questo, come nel cibo o in altro, una marcia in più. Voi (dell'Europa 'alta'), non riuscite nemmeno a concepire un prodotto artigianale, semplice, vero.

Il sottotesto  è interessante.

Peccato però che Renzi e i suoi sostengano soltanto l'artefatto, l'industriale, il non artigianale, in molti settori, qui in Italia.

Per esempio: nel mio, la cultura, ormai tutta artefatta, gestita solo come il gelato comprato, naturalmente al supermercato dei partiti e dei poteri.

Per esempio, un altro: io continuo a fare teatro artigianale, sono fuori dalle grandi 'catene', ma sono derisa, calpestata, detestata. Anzi, mi hanno negato anche l'ultima chance, e proprio la Sua Regione, il suo 'delfinario'. Non sono nemmeno più 'residente', teatralmente parlando. Occomemai per me non vale la ricetta artigianale?

1 commento:

Anonimo ha detto...

E' un uomo immaturo, sfrenatamente ambizioso ammalato di tecnologia del web: invece di governare, crea siti dove dice quello che dovrebbe fare. Confonde pensare con chattare.
Si e' passati dai porno-governi di Berlusconi al governo tecno-fantastico di Renzi.
Italia, sei finita!

Fiele da Clitognacci

La memoria ha un piccolo teatro

Ho ritrovato le fotografie di quando, mio padre e io, iniziammo a trasformare La Baracca in un piccolo teatro. Le fotografie del cantiere. ...