giovedì 16 ottobre 2014

GLI EXTRATERRESTRI DI CUI ASIMOV NON SI RESE CONTO

Quando arrivano i potenti nelle città
bloccano le strade
le chiudono

disegnano zone rosse

non si può più camminare
non si può più telefonare
non si può più incontrare le persone

agli incontri d'amore si arriva in ritardo
la metropolitana diventa nemica

Premono il bottone:
interruzione della libertà!

Si sentono sirene sirene sirene
lampeggianti delle macchine accese

e vetri scuri sulle lunghe automobili
cadono come ghigliottine!

e io mi sento di odiarli
ecco semplicemente così

li odio
con il loro carico di soldi
con il loro carico di terrore
con le loro facce brutte
e deformate
dalla brama brama brama!

Ma chi sono questi?
Cosa vogliono cosa fanno?

Non si riesce a fermarli,
gli invasori devastatori oppressori?
No, sono i pOtenti.

Ecco, eccoli i veri extra-terrestri.

Asimov, non te n'eri reso conto.

Nessun commento:

Sogno di una meteo-allerta-terrorizzata

Piove piove piove. Sono affaticata. Sono alla guida. Sulle strade la segnaletica è assente. Si vede solo asfalto nero. Che brilla brilla...