mercoledì 12 novembre 2014

Le ciclabili nel migliore dei mondi possibili di Panglossino-Stenterello pratese

Mamma mia, sono davvero commossa. Finalmente, nel giorno del non so ancora quando, potrò arrivare a Prato e tornare nella mia periferia, Casale in specifico, sana e salva.
Sta per arrivare, sì sta per arrivare, il migliore dei mondi possibili del Panglossino pratese (assomiglia tutto a Stenterello, l'avete notato?) ! Finalmente.
Leggete il comunicato, e vi emozionerete anche voi...
Non so però chi fossero questi cittadini che hanno fatto il sopralluogo con i responsabili delle ciclabili e sono stati così convincenti. Non lo dice il comunicato. Avrei voluto tanto saperlo, così che ci parlavo anch'io...
Con me non hanno voluto parlare direttamente,  io che cattivella cominciai a rompere le scatole tanti anni fa, appena sbarcata dal pianeta Rompi-rompi; ho fatto mille sopralluoghi, ho provato mille strade e percorsi, sono stata bravissima, nessuno nel settore ha lavorato come me.
In attesa dell'Eldorado, intanto ,a Casale, la ciclabile è così come la vedete nella foto e non si può utilizzare, e molti continuano a utilizzare i 'sistemi inquinanti' per spostarsi.

(Dal sito del Comune di Prato) "Via Reggiana, in arrivo 1,2 km di tratti di piste ciclopedonali
Collegheranno Casale al centro storico. Ad occuparsi della realizzazione e delle spese per conto del Comune saranno i lottizzanti del Parco Prato per un importo complessivo stimato pari a 200mila euro circa
Un chilometro e duecento metri complessivi di tratti ciclopedonali che collegheranno l'abitato di Casale al centro storico, realizzati per conto del Comune dai lottizzanti del Parco Prato per un importo stimato pari a 200mila euro circa. E' la novità approvata questa mattina dalla commissione consiliare 4 (Urbanistica, ambiente, protezione civile), presieduta dal consigliere Massimo Carlesi: i componenti della commissione hanno infatti espresso parere favorevole alla variante al piano di lottizzazione del Centro Multifunzionale San Giusto ("Parco Prato"), piano che prevede la costruzione dei tratti di piste ciclabili nella zona di via Reggiana a compensazione della mancata cessione all'Amministrazione delle aree originariamente destinate a viabilità e verde pubblico.
I richiedenti, a propria cura e spesa, si occuperanno quindi della messa a punto dei setti tratti di pista, inseriti all'interno di un progetto più complessivo di riqualificazione e sviluppo della mobilità sostenibile nel quartiere. Si tratta, in particolare, di circa 600 metri di percorso realizzati su un marciapiede già esistente all'interno del polo scolastico di via Reggiana e altri 140 metri che andranno a inserirsi nel tracciato esistente tra via di Reggiana, via Orione e il centro commerciale. A questi, si sommano poi ulteriori 350 metri di pista ciclopedonale tra il polo scolastico e il centro commerciale attraverso via delle Gardenie e, infine, 110 metri che andranno a ridefinire e completare il tratto compreso tra il polo scolastico e il centro commerciale attraverso la piazza antistante il centro polivalente Ventrone.
L'intervento - grazie al quale verranno installati anche 10 pali dell'illuminazione - è stato richiesto nell'ottica di rispondere alle istanze dei cittadini che durante un sopralluogo, settimane fa, avevano riferito al Comune il problema delle piste ciclabili "interrotte". Queste opere di compensazione consentiranno quindi di integrare e migliorare la mobilità nella zona a favore dell'utilizzo delle due ruote e di sistemi di spostamento non inquinanti."

Nessun commento:

Domani replica de "Le Maschie"

Domani, sabato 18 novembre, ore 21, seconda e ultima replica de L e maschie a La Baracca. Non credo che, dopo l'appuntamento di do...