lunedì 23 febbraio 2015

Dimenticare Rosi

Nessun stupore che Rosi sia stato dimenticato dagli Oscar 'in memoriam', mentre si rende omaggio a Virna Lisi.
I temi trattati dai film di Rosi non sono confacenti con le motivazioni dell'esistenza stessa dell'Oscar, che ha funzione puramente commerciale, promozionale, autoreferenziale.

Molto meglio così. A volte non prendere un premio, non essere ricordati, addirittura rifiutare, è cosa buona e giusta. Va tutto a merito dell'autore, e la sua assenza in certi luoghi deputati e celebranti non fa che confortarci della presenza qui, tra noi, che non lo dimentichiamo affatto e proprio grazie a quel 'messaggio' che certa cinematografia rifiuta.

Tra l'altro ho visto Un piccione seduto su un ramo riflette sull’esistenza, del simpatico Roy Anderson, vincitore del Leone d'Oro 2014, e ne consiglio la visione. Proprio perché è originale, se non bello, diverso dalla solita cinematografia americana e anche dalla melensa salsa italiana. Anche formalmente parlando. 


3 commenti:

Anonimo ha detto...

http://www.ilfattoquotidiano.it/2015/02/23/monicelli-vedova-premio-verdone-non-rappresenta-cinema-mario/1448835/

A volte dimenticare e' meglio, hai ragione; tutto confermato da questo articolo su "Il fatto quotidiano" dove la vedova Monicelli rimaneva inascoltata dalla giuria del premio Monicelli come si legge dall'articolo.
Non so se questo commento va bene qui o andava messo sotto l'articolo sul teatro, e' stato un gran dilemma...
Gianfelice

Anonimo ha detto...

Aggiungo che il film dal titolo 'il piccione...eccetera eccetera' e' un film che fa a meno di primi piani, se ne impipa dell'arte estetizzante e dei luoghi comuni del cinema, si puo' paragonare al teatro dell'assurdo grazie all'irruzione di un paio di scene corali in contesto storico diverso e grazie all'apparente 'stasi' emotiva dei personaggi che ricordano figure del teatro di Kantor e, in parte, di Beckett. Un film che si puo' ricordare a lungo, molto piu' del suo titolo. E che meritava di essere messo in una vetrina speciale per lo meno per sottolineare che c'e' altro, che il mondo non e' solo cartoon hollywoodiano, e che le idee in cui si crede possono esprimersi comunque.
Gianfelice

Maila ha detto...

Grazie, Gianfelice.
Ho messo il mio commento al rifiuto della Repaccini sul Premio Monicelli oggi, non avevo letto i tuoi commenti di ieri. Mi fa molto piacere che in sostanza abbiamo detto la stessa cosa.

Morire da turista

Sono morto da turista. Un privilegio per pochi. Nemmeno me ne sono reso conto. Ero lontano dalla mia città, Barcellona, che in questi gio...