mercoledì 4 febbraio 2015

La Boldrini da Lilli Gruber, ovvero lo spettacolo del conformismo

Ricevo e pubblico da Gianfelice D'Accolti. Il messaggio è scritto fra i commenti dell'articolo sulla 'ripresina', ma mi sembra opportuno evidenziarlo. Io non l'ho visto la trasmissione, sapete che non guardo la televisione: mi rifiuto di digerirmi tali personaggi e relativa propaganda di un partito sempre più unico, personaggi che non mi rappresentano nemmeno un po'. Donna e uomo sono davvero uguali solo nel conformismo, senza il quale non si va da nessuna parte.

"Mi è capitato di vedere ieri sera Otto e mezzo di Lilli Gruber con la d.ssa Boldrini, Presidente della Camera dei Deputati. Davvero l'Italia non merita di meglio? Questa donna è il vuoto pneumatico, si sente in lei il riflesso di un pensiero che le è  rimbalzato nel cervello da chissa' da dove e lo rimastica come un chewingum e lo risputa senza un minimo di ri-elaborazione. Sconvolgente! Inoltre, non è stato affatto onesta con i 5stelle, perché  sembra dalle sue parole che in due anni abbiano fatto solo ostruzionismo e che ora si siano un po' svegliati. Anche se fosse vero - e credo di no - mi sembra che non avesse il diritto di dare questi giudizi, visto il suo ruolo sopra le parti. E' un personaggio fatuo, buono per un'operetta, col tono della voce sempre patetico e buonista. Una persona insopportabile, e non ne faccio una questione di sesso."


Nessun commento:

"Un nuovo palinsensto per gli Etruschi di Gonfienti": una anticipazione

Copio di seguito una anticipazione del Prof. Preti per la conferenza che terrà domenica 17 dicembre ( ore 16 con ingresso libero) al Teatro...