lunedì 28 settembre 2015

Cultura: solo 'scatoloni'

Fateci caso: le proposte culturali sono solo contenitori, 'scatoloni'.

Biennali, Settembri Ottobri, Forum, Festivalli, Jazz o Soul, Stemporanee.

Luoghi e spazi che si devono riempire, celebrare.

Delle singole opere, dei significati, nulla.

Anzi questi passano come se non esistessero, e gli autori gli artisti sono ombre del mercato e di una funzionalità che li squalifica sempre di più a favore di gestori direttori assessori politiche e politici.

Oppure li usa, gli artisti famosi, per trainare lo 'scatolone'.

1 commento:

Anonimo ha detto...

Maila! Aldo Ricci la pensa proprio come te.

"Il centro Pecci a Prato, de profundis dell'arte contemporanea".
http://www.ilfattoquotidiano.it/2015/09/28/nuovo-centro-pecci-a-prato-de-profundis-dellarte-contemporanea-italiana/2076293/

La memoria ha un piccolo teatro

Ho ritrovato le fotografie di quando, mio padre e io, iniziammo a trasformare La Baracca in un piccolo teatro. Le fotografie del cantiere. ...