domenica 22 novembre 2015

KARL LAQUA, il boia di Figline. Com'è andata.

Stupito e molto soddisfatto il pubblico (una convincente presenza alla replica di stasera, 21 novembre 2015 al Teatro La Baracca), e anch'io, nonostante la fatica di questi giorni per metterlo in scena. Ne è valsa la pena.

Un testo difficile, che recito in italiano e in tedesco, interpretando 8 personaggi, ma che mi dà sempre grande soddisfazione. In questa replica ho affinato, rispetto alle precedenti, alcuni aspetti e dettagli riguardo ai personaggi.

Non è stato visto alcun rappresentante delle istituzioni, di nessun genere; nessuno che volesse saperne un po' di più di questo eccidio fra quelli che siedono negli scranni comunali pratesi, o fra i giovani 'resistenti' con tanto di patentino.


Commenti del pubblico:

-Non è una strage - è giustizia -. Ieri come oggi si abusa e si violenta la parola giustizia...Attuale, oltre che storico. Nel cuore dei pratesi dovrebbe risuonare di più la parola pace. - Silvia.
-Sei veramente incredibilmente grande - Antonella
-Interpretazione dei vari personaggi veramente fantastica. - Dania.
-Un passato da non dimenticare - M.
-Straordinario viaggio fra la memoria, la storia e l'emozioni. Angelo
-Una pagina di storia raccontata con straordinaria lucidità, brava brava Maila! - Graziano.





Nessun commento: