lunedì 8 febbraio 2016

Ultime su Giulio Regeni

Tutto intento a farsi trasportare a Roma la salma di Padre Pio,  altra mossa dell'astuto Papa abile nel vati-marketing, non ha pronunciato nemmeno una parola per Giulio Regeni, il giovane studioso e intellettuale italiano barbaramente torturato e ucciso in Egitto.

Ho scoperto poi che la madre del giovane, la signora Deffendi, ha dichiarato che il giovane non collaborava con Il Manifesto (contrariamente alla vulgata giornalistica)che non lo avrebbe invece mai preso in considerazione.  Insomma Regeni aveva mandato qualche articolo, punto, che non era
stato pubblicato. Il Manifesto insomma si sarebbe appropriato del nome di Giulio. Forse la famiglia era contraria alla pubblicazione dell'ultimo articolo di Regeni per evitare strumentalizzazioni.

Intanto per trovare una notizia sul ragazzo, se si esclude Il Manifesto, bisogna faticare parecchio. In pochi giorni la notizia è stata derubricata dai giornalisti 'considerati e pubblicati'. Presto all'Ambasciata Italiana de Il Cairo, si potrà riprendere quella 'festa' fra uomini d'affari egiziani e italiani a seguito della ministra allo sviluppo economico Federica Guidi (figlia di un pezzo grosso confindustriale), che fu bruscamente interrotta dall'apparire del corpo martoriato del ragazzo.

Nessun commento:

Sogno di una meteo-allerta-terrorizzata

Piove piove piove. Sono affaticata. Sono alla guida. Sulle strade la segnaletica è assente. Si vede solo asfalto nero. Che brilla brilla...