sabato 30 aprile 2016

Bilancio della stagione teatrale 2015-2016 che si sta per concludere

Stasera debutta "Io passerina, tu pisellino", con replica sabato prossimo 7 maggio.

E' l'ultimo spettacolo della stagione che si svolge alla Baracca.

Quest'anno è stato in assoluto l'anno dei record: tutto sulle nostre spalle,  autofinanziato e gestito, con ben 14 spettacoli presentati e più di 20 repliche totali. E abbiamo registrato, mediamente, anche un deciso aumento di spettatori.

Diversi i debutti, oltre a quello di stasera:

1. Le tre vite del ragazzo di Tien An Men, vergonosamente ignorato dal Comune di Prato e dalla sua politica;
2. Gatta al lardo, Ragionamento comico sui proverbi, uno spettacolo originale sui proverbi che finora mai era stato fatto, e che replicheremo nella Pratoestate di quest'anno (insieme al Laris Pulenas, e ce lo meritiamo);
3. Oh, Spedale, di Gianfelice D'Accolti;
4. La famiglia Cento, di e con Maura Salvi della Bottega delle Maschere di Agliana;
5. Blocco Nero (Puzzi come un cane);
6. Lo Spettacolo della Città a Pistoia (che replichiamo il 15 maggio);
7. Pagliaccia Secca SOS, teatro ragazzi.

Oltre a riproporre, ancora una volta gli spettacoli sui celestini, sui concubini, su Karl Laqua, insomma la storia di Prato, di cui il Teatro La Baracca, con i miei testi, ha raccontato alcuni fatti fra i più significativi.

Dopo il testo scandalo di stasera, dovrebbe andare in scena un altro, con il gruppo del teatro della Baracca, Dogshit, nell'ultimo fine settimana di maggio.

Insomma, tutta questa produzione, gli enti teatrali regionali, finanziati con i nostri soldi, i teatri paludati e paludosi, giudicano nulla.

Infatti siamo costretti a fare i salti mortali per poterci finanziare. 
Personalmente sono molto affaticata e anche molto incazzata, scusate la crudezza linguistica, di questo scandaloso traffico ruffiano e misterioso andazzo dei soldi pubblici, per cui ci siamo visti negare la residenza teatrale a favore di compagnie che producono meno di un quarto di noi!

Nessun commento:

Sogno di una meteo-allerta-terrorizzata

Piove piove piove. Sono affaticata. Sono alla guida. Sulle strade la segnaletica è assente. Si vede solo asfalto nero. Che brilla brilla...