domenica 26 giugno 2016

Europa: giovani versus vecchi

Sulla stampa, in questi giorni di terremoto politico, si informa (sic!) che i giovani e laureati inglesi hanno votato tutti contro la 'Brexit'. E che i vecchietti e ignoranti, nelle campagne impauriti dagli invasori extracomunitari, avrebbero votato invece a favore.

Contrariamente invece a quanto è accaduto in Italia, e questo lo hanno sottolineato molto meno dove, alle ultime ammininitrative, i giovani avrebbero votato in massa per i lMS5, movimento che vuole fare un referendum sull'uscita dell'Italia dall'Euro. 

Si continua ormai, sul filo della propaganda renziana, a contrapporre giovani e vecchi (e anche laureati e non) a creare quei paletti e divisioni che invece si sostiene ipocritamente di voler togliere fra le frontiere.

Il voto inglese, posto che si possa sapere con certezza chi ha votato chi,  va rispettato e analizzato, e non sulla base di chiacchiere di parte.
Troppi sondaggi e analisi, che si fondano sul nulla, avvicinano chi le compie a maghi e astrologi prezzolati, che prevedono o postvedono quello che vuole chi paga. 

L'Europa di Bruxelles, che ha tradito totalmente quella dei padri fondatori, e che toglie speranze ai giovani e umilia i vecchi, è stata giustamente punita.

E che strano destino, proprio mentre si giocano i campionati europei di calcio.


Nessun commento:

Italia: la corruzione ci soffoca la vita

Sono molto contenta che qualcuno abbia avuto il coraggio di denunciare all'autorità la corruzione dilagante che esiste per i concorsi u...