sabato 13 agosto 2016

Ferragosto e la speculazione sulla bistecca

Stefano, il 'mio' macellaio mi racconta: - Non ho ripreso le bistecche, quest'anno, nel periodo di Ferragosto, perché in questo periodo i rivenditori ci speculano. Quella carne si paga di più. Da giugno a settembre gli italiani preferiscono la parte alta dell'animale, e se non ci fossero i musulmani che per risparmiare si nutrono di parti meno pregiate, si butterebbe gran parte della bestia. Non voglio farmi oggetto di speculazione né specularci io stesso, e quindi non compro quella carne.  Insomma, nessuno cucina spezzatino o roba varia, d'estate; men che meno il lesso. A Ferragosto i clienti vogliono solo bistecche e fettine. Se vuoi la bistecca ora, devi andare alla Coop e ti devi accontentare. Però, stai attenta a quello che compri, perché,  nel settore carni,  in questi giorni circola di tutto. - 

L'ho commentato tante volte con Stefano: i supermercati ci hanno abituato ad avere sempre e ovunque tutto, ma non può essere così, e quindi si può trovare anche carne di animali allevati frettolosamente, brutalmente.

Io, che sono una gran mangiatrice di carne, e per questo ho molto rispetto per chi mi nutre, ho deciso di non comprare bistecche in questi giorni. Mi accontento di altro. E men che meno vado alla Coop. 


Nessun commento: