mercoledì 9 novembre 2016

Lezione di vaffanculo

Dunque ha vinto Trump, che sarà il prossimo presidente degli Stati Uniti.
I sondaggisti e gli analisti hanno sbagliato nel dare per certa la vittoria della signora Clinton; e sbagliano anche coloro che dicono che noi uno come Trump l'abbiamo già avuto in Berlusconi; che loro sono indietro di vent'anni eccetera.
Al contrario, sono 'avanti'.
Il voto a Trump è stato dato da chi aveva votato Sanders, senza dubbio; ed è stato dato da chi non ne può più della politica e del suo sistema oppressivo-lobbistico-finanziario che, mentre si rafforza e arricchisce, impoverisce noi sempre di più. Anche se Trump ne è una delle pazze, dire 'mostruose' quintessenze,  la cui elezione porterà forse a disastrose conseguenze politiche...
E' un chiaro voto di protesta, di rigetto a tutti voi, o politici, anche se il candidato per molti era pessimo e la scelta fra i due quasi impossibile. Ma non ci sono altri modi democratici, per ora, per far cadere le vostre borse e sbaragliare le carte, se non scegliere il 'peggio'.
Insomma, i cittadini degli Stati Uniti hanno scelto il candidato più scandaloso e hanno dato una 'lezione di vaffanculo'.
Ora vediamo cosa succede in Europa e, in Italia col referendum, chiaramente un sì o no a Renzi. Vediamo se siamo capaci anche noi di dare qualche lezioncina.

Nessun commento:

Domani replica de "Le Maschie"

Domani, sabato 18 novembre, ore 21, seconda e ultima replica de L e maschie a La Baracca. Non credo che, dopo l'appuntamento di do...