sabato 27 maggio 2017

Ma tutte queste morti non muovono a nulla?

Tanti pedoni uccisi in città negli ultimi mesi. Anche una ragazza che se ne stava sul marciapiede, non solo il pachistano che viaggiava di notte sulla Declassata senza luci. Poi anche l'amico Fiorenzo. 
Insomma, a Prato un macabro stillicidio di morti sulla strada.

E tutti questi morti, non muovono a nulla? Non servono, invece di sfilate e incontri e raduni di politici per le prossime, lontane ancora, molto lontane elezioni, una riflessione collettiva su quello che siamo diventati incivili? I politici, il Sindaco non dovrebbero anche stimolare, invitare a questo?

A molti di noi importano poco i giochi di potere, i riassunti dei cento duecento mille duemila giorni di governo (che via, lo sapete anche voi, politici, non sono un granché), se vi ricandiderete o meno (come sta scritto oggi su un giornale); importa quello che è diventata questa città, come vi si vive; e soprattutto siamo preoccupati di come facilmente, così, uscendo per strada, semplicemente camminando, si possa morire.

Nessun commento:

La memoria ha un piccolo teatro

Ho ritrovato le fotografie di quando, mio padre e io, iniziammo a trasformare La Baracca in un piccolo teatro. Le fotografie del cantiere. ...