martedì 4 luglio 2017

Commenti (e foto) su "Io e Federico" rappresentato al Giardino Buonamici di Prato

Qualcuno ha dubitato dell'esistenza del "Libro del Gradimento" (sì, come dell'esistenza di Dio...), e allora pubblico la foto di una pagina, quella relativa allo spettacolo di ieri, "Io e Federico" (Dialogo con l'imperatore) a Prato.

Perché pubblico sul mio blog i commenti che vi sono scritti?

1. Perché sul mio blog scrivo quello che mi pare, senza offendere nessuno.
2. Perché il Teatro La Baracca non ha nessun santo protettore, ente, gruppo che gliela canta e suona. Non appartiene a nessuna compagnia di 'Stabile', è sganciato da tutto il sistema pubblico teatrale. Che se la canta e se la suona, ed ha dalla sua tutto il sistema dell'informazione e i soldi (vostri) per farsi pubblicità. 
2. Perché i nostri spettacoli, non finanziati (un giorno vi dirò perché), non possono praticamente circolare nei santa santorum ed è molto difficile per noi lavorare. Ormai solo le compagnie finanziate - solo così i borderò sono validi affinché i teatri ricevano i loro finanziamenti  - o i personaggi televisivi  o famosi eccetera lavorano nei teatri pubblici che voi, cittadini, foraggiate e coccolate con la vostra presenza. Sapevatelo.
3. Perché è quello che la gente scrive, il pubblico che viene a vederci, e nessuno suggerisce cosa e come scrivere; e soprattutto, nessuno obbliga nessuno a scrivere.
4. Perché ci meritiamo molto di più di quello che ci viene dato, ogni tanto come regalìa o per metterci bavaglio, da chi ha le chiavi della cassa e può disporre di spazi e tempi a suo arbitrio: assessori, direttori eccetera.
5. Perché gli invidiosi possano rodersi il fegato ancora di più. Mi dispiace, è tutto vero quello che è scritto.

Per cui non rompete più e lasciateci lavorare! 


Questi i commenti dello spettacolo di ieri:

"Spettacolo sorprendente" (Paolo Chiasserini).

"Complimenti, grazie" (Sabina Magrini).

"Non ho parole, salvo una: SUBERBI". (Elisabetta De Fazio).

"Bravissimi, sempre simpatici" (Paola).

"Grandi" (Lucrezia Maniotti).

"Spettacolo piacevolissimo, mai pesante. Storico al punto giusto senza far pesare la storia. Equilibrio e bravura. Bravi".

"Bravi!" (Stefano Triana ?).

"Il fanciullo di Puglia sarebbe fiero di voi. Complimenti. (Vito Vitorino).

"Tutto penetrante, divertente, ottima presenza scenica. Mi sono divertito" (Gianni).

"Complimenti per il testo arguto, divertente e moderno. Grazie per il vostro talento e la vostra arte gentile. (Ornella Vembi ?).

"I miei più calorosi complimenti per una recitazione arguta, delicata e simpatica; ce ne vorrebbero di più di queste serate, complimenti". (Gabriele Centauro).

"Lo staff Centauro ringrazia sentitamente per le emozioni, per la commedia, per lo spettacolo di Federico, re nudo con mutandoni e non solo...si dice attributi. Grazie, Beppe, Manu, Irene e David.".

"Bravi, lo spettacolo è stato un godimento" (Firma illeggibile).

"Complimenti! (Alessandro Diotiguardi).

"Bravissimi" (Laurita Salvi).











Nessun commento: