venerdì 22 giugno 2018

Seconda volta di Datini a Palazzo Datini


Anche ieri sera pieno per Datini a Palazzo Datini con la commedia Nel nome di Dio e del Quattrino. Credo che avremmo potuto replicare ancora due volte con lo stesso risultato. Ma bene così.

Ringrazio Walter Bernardi, Presidente della Casa Pia dei Ceppi, per la disponibilità e soprattutto ringrazio il pubblico che ci ha seguito e applaudito calorosamente ripagandoci della tanta fatica.

Il testo è mio, così come la canzone (Il sogno). Lo scrivo perché molti me lo chiedono anche scrivendo all'indirizzo del teatro.

Questi i commenti che alcuni spettatori ha lasciato sul Quaderno del Gradimento:


"Grande, grandissima superba interpretazione di entrambi." (Claudio Nunziati)

"Sempre bravi e molto suggestiva la scena" (Cece).

"Ogni volta che partecipo al vostro spettacolo mi prenoto con me stessa la prossima volta". (Giuliana Mencacci).

"Complimenti per l'opera. E' stata piacevole e sorprendente". (Veronica Ceccolini).

"Un emozionante ritratto del "Mercante di Prato" fuori dalle convenzioni 'mitiche' che spesso macchiano la sua figura. Grazie e complimenti." (Leonardo Favilli)

"Grazie, Maila, per un ritratto che non è una santificazione, ma una rappresentazione vivace, divertente e seria insieme. E grazie anche a  Gianfelice che è entrato nel personaggio, regalandoci emozioni, peccati e virtù...Uno spettacolo vario...come la vita." (Rossana Cavaliere, Loredana Rizzi).

"Bravissimi come sempre! La commedia è intelligente e commovente. La ninna nanna arriva a cuore! (Barbara Fiaschi).





Nessun commento:

Oh, come è bello vivere incastrati dentro un ponte!

Chi percorre Genova conosce bene quella sensazione di disagio che si prova nei confronti dei genovesi che vivono a ridosso delle autost...