venerdì 11 marzo 2016

Presidente del Consiglio

Ricevo e volentieri pubblico:

"In Italia è possibile che un presidente di provincia poi sindaco diventi un giorno Presidente del Consiglio quasi con un colpo di mano, quasi con una spacconata da guascone. E che un giorno, questo Presidente di Consiglio,  seduto in un salotto televisivo domenicale e gingillandosi nel suo esercizio di potere mediatico e politico, si chieda che ci facessero in Libia i quattro operai italiani rapiti, quando era vietato agli italiani di rimanerci di questi tempi. E che l’abbia detto, ignorando o evitando di dire che quei quattro operai erano là per portare in Italia gas libico col quale ci riscaldiamo e produciamo energia elettrica. E che dei quattro operai, due siano rimasti uccisi, e che insomma era colpa loro se sono morti. In Italia è possibile che nessuno chieda le dimissioni di questo Presidente di Consiglio per la sua impudente, vanitosa, grave, irresponsabile dichiarazione televisiva." (Gianfelice D'Accolti)

Nessun commento:

Spigolature datiniane

Mi scrivono sull'opera Nel nome del Dio e del quattrino :  "Siamo gli spettatori di Firenze... Bello lo spettacolo sul Datini, i...