martedì 23 settembre 2014

DISCORSO SULLA POLITICA IN UN CIRCOLO DI PRATO

Prato. Mi seggo in un circolo a prendere un caffè, pausa prove.

Mi riconosce e saluta un tessitore.

TESSITORE   (Guardando la televisione) Ma l'hai visto, che pena. Ma...Berlusconi non era inquisito non era condannato, che era, e ora Renzi lo accoglie a Palazzo Chigi...via. I' babbo di Renzi, inquisito, ma io non lo so...non c'è verso, non ce n'è uno pulito...Ma a chi si dà ora il voto...I' Biffoni, no, non lo rivoterei neanche...E' tiepido, non ci emoziona, via...I' che dice? Poco...A me non mi garba neanche Grillo, ecco, non mi garba per nulla, ma a chi lo do i voto, mah... Ora anche nelle province, e si mettono loro stessi, si mettono loro, si votano da sé, ma roba da matti, roba che non s'è vista neanche nel ventennio, roba che, via...
Guarda,  se si va a votare ora, Renzi non ne piglia neanche uno, viene spazzato via... se si votasse ora. E lo sa bene, tant'è che se ne va in America..Lo sai i' che?: prevedo tanta tanta, ma proprio tanta gente da Grillo, al Circo Massimo.

Intorno, tutti annuiscono.

3 commenti:

Simone ha detto...

È vera ,Maila ?

Maila ha detto...

E' vera vera. Gianfelice era con me.

Anonimo ha detto...

Sulla testa dei figli dei premier passati, presenti e futuri, confermo.

G

Riflessioni dopo la presentazione della stagione

Gianfelice mi ha detto: "Sembra un teatro finanziatissimo, e invece il teatro, la stagione non riceve un centesimo". Forse è ...