domenica 14 agosto 2016

Prato, come muore la periferia e la cultura popolare

Mentre la politica sviluppa la retorica della periferia, essa in realtà muore.
Sotto leggete lo scritto lasciato sulla vetrina di un negozio di Iolo, una delle realtà periferiche più abbandonate e marginali della città di Prato.

Ed è bene ricordarsi questo: mentre con la bottega si trasmettono saperi e conoscenze, perché vi avvengono incontri ripetuti e profondi, in un centro commerciale questo non potrà mai avvenire.

Questo negozio muore ucciso dal centro commerciale di Parco Prato, troppo vicino.

Ed è anche così che si perde la cultura popolare, e si smarrisce la stessa città.

Nessun 'Settembre Pratese' con sfilate in costume, fanfare, rock star, ricchi premi e cotillons, potrà mai ridarci questo.


Nessun commento:

Riflessioni dopo la presentazione della stagione

Gianfelice mi ha detto: "Sembra un teatro finanziatissimo, e invece il teatro, la stagione non riceve un centesimo". Forse è ...