sabato 24 settembre 2016

La stagione teatrale 2016-2017 al Teatro La Baracca

Questa è la nuova stagione teatrale.
Una volta avevamo paura della nostra creatività, come se fosse una colpa. Ora non più. Sono ben altre le colpe. Per esempio, un presidente di commissione cultura che passa davanti al teatro, vede che c'è la presentazione, e tira diritto. Un teatro, pur privato e privo di finanziamenti, svolge una funzione pubblica sul territorio, in particolare in una periferia dove non c'è più nulla. Vergogna.

Una stagione 'graffiante' e politica, come piace a  me.



STAGIONE TEATRALE 2016-2017


Sabato 15 e 22 ottobre ore 21
STUPIDA
Una vita in trappola

Sabato 12 e 19 novembre ore 21
ASINERIE
Incursione comica nella lingua italiana

Sabato 3 dicembre ore 21
L’INTELLETTUALE ARROSTO
Come cucinare un personaggio indigesto

Sabato 17 dicembre ore 21
L’INFANZIA NEGATA DEI CELESTINI

Sabato 21, domenica 22 gennaio 2017, ore 21
IO E FEDERICO
Dialogo politico con l’imperatore Federico II

Sabato 4 febbraio ore 21
CATTIVERIE BIS
di e con Gianfelice D’Accolti

Sabato 25 febbraio ore 21
LE RAGAZZE DELLA FABBRICHINA
di Dunia Sardi
Adattamento teatrale di Maura Salvi

Sabato 18 marzo ore 21
FESTA DELLA POESIA

Domenica 8 aprile
LEONARDO, UN VIAGGIO
Viaggio-spettacolo nella terra di Leonardo


Sabato 7 maggio ore 21
IO PASSERINA, TU PISELLINO


TEATRO RAGAZZI

Lunedì 26 dicembre  ore 16,30
Domenica 1 gennaio 2017, ore 16,30
PAGLIACCIA SECCA SOS…NATALE

Domenica 8 e 15 gennaio 2017, ore 16,30
BERTA LUMACA

Domenica 19 febbraio  ore 16,30
DINA LA VESPINA

Domenica 19 marzo ore 16,30
LA RIVOLTA DEI PEDONI



Teatro La Baracca
Via Virginia Frosini, 8 – 59100 Prato. Tel. 0574-812363
Biglietto: 12 euro – Biglietto teatro ragazzi 6 euro.

La “Festa della poesia” è a ingresso libero.


E’ vietato entrare a spettacolo iniziato.
Il teatro-ragazzi è vivamente consigliato anche agli adulti.

Dove non indicato diversamente, i testi e la regia sono
di Maila Ermini


2 commenti:

Anonimo ha detto...

Che certi personaggi non entrino alla Baracca è direi una medaglia al valore. Detto ciò è un vero schifo che molti mestieranti da 4 soldi abbiano sussidi pubblici mentre persone valide devono soffrire e faticare per poter esprimere liberamente il proprio talento.

Maila ha detto...

Queste persone non solo non entrano nel mio teatro, ma se devono passarci davanti, vanno dalla parte opposta della strada.
Come se noi fossimo portatori di peste e volessero evitare il contagio.
O come se loro avessero da nascondere qualcosa. Passano via come ladri.

Dopo lo spettacolo sul Datini, i commenti

E' un po' di tempo che non trascrivo i commenti sugli spettacoli, quelli che gli spettatori scrivono sul Libro del Gradimento .  ...