mercoledì 14 settembre 2016

Referendum costituzionale: ingerenze e risvegli

In soccorso del voto per il SI alla riforma costituzionale voluta dalla Ministra Boschi, si è levato nientepopodimenoché il gigante, infiacchito ma sempre gigante, statunitense e ha dichiarato di essere a favore del SI; il voto favorevole favorisce (oh, cacofonia!) gli investimenti, mentre il NO sarebbe un passo indietro.

Questa decisa intromissione è dovuta alle previsioni che danno il SI' perdente, e quindi, da quella banda, anche i dormiglioni si svegliano, all'unisono e al comando, così come i galoppini corrono. Molto divertente e comprensibile.

Invece molto meno divertente e comprensibile è l'ennesima ingerenza 'amerikana'; che però, badate bene, a me toglie ogni dubbio sul votare NO.

Spero di trovare il tempo per scrivere le motivazioni di questa mia scelta. Quando ci diranno poi il giorno del voto, che ancora non si sa.

Nessun commento: