lunedì 7 dicembre 2015

Natale: Pistoia batte Prato (ma solo sulle luminarie)

Fascinosa l'illuminazione natalizia a Pistoia, mentre al limite dell'insignificante quella di Prato, direi banale e 'fredda', con l'eccezione del Castello dell'Imperatore.
Pistoia ha comunque una marcia in più nel periodo natalizio, c'è poco da fare, proprio per la sua conformazione cittadina, che la rende invece insignificante in estate.

Non così il programma degli eventi che, se pur a Prato non entusiasmi per nulla, è da preferire alla banalità e all'untuoso buonismo del programma natalizio pistoiese.

E poi lascia senza parole il trito e ritrito dell'introduzione al programma scritta dall'assessore Becheri, tutto incentrato sull''integrazione', ma svolto come un compitino senz'anima.

L'assessore Mangani non ha scritto nessuna introduzione, ma non sappiamo se quella 'accensione', che è ormai il motto delle manifestazioni natalizie da un po' di anni, poi ci sarà. Prato sembra molto spenta.



Nessun commento:

Parma aveva bisogno di diventare capitale della cultura?

Parma sarà la Capitale della Cultura 2020. Ma questa città aveva proprio bisogno di essere incoronata? Ci sono altre città che forse avre...