giovedì 9 aprile 2015

Ucci ucci sento odore di fornucci

Ucci ucci, sento odore di fornucci!

Tutti questi morticini

voglion esser bruciatini!

Crematini arrostitucci

ucci ucci, costruirò tanti fornucci!

Per intanto che si fa?

Se la morte non ci sta?

Che si fa, che si fa?

Le si crea la cappellina

per far meglio la sostina;

sosta qui sosta bene

c'è più spazio per le pene;

pianti fiori e singhiozzini

fra i tanti morticini!

Agitati mai più saranno

nella sosta dormiranno,

prima d'andar nel paradiso

è sicuro, e anche chi inviso

è già in strada per l'inferno,

qui in eterno

può sostare in cappellina

prima della bruciatina!

Ucci ucci

sento odore di fornucci

cristianucci

affarucci.


1 commento:

Anonimo ha detto...

le ultime due parole danno il senso a tutta questa corsa verso il "fuoco"...brava Maila.
Moreno

Cos'è un teatro libero?

Cos'è un teatro libero? Ed è possibile oggi, per un teatro, essere libero; ossia che i propri artisti riflettano problemi,  paure e s...