lunedì 19 ottobre 2015

Inside Out: ennesimo episodio della saga del conformismo

Confesso di avere un debole per i cartoni animati, anche se ormai, e da troppo tempo, sono lontani dalle favole e dalla immaginazione.
Con Inside Out  però sono rimasta disgustata. Da non vedere, non portate i vostri bambini a vedere questo ammasso di conformismo sociale, di buonismo, di fasullità. Di dolciastro estremo.
Lo spunto, buono, del mostrare l'interiorità dell'essere umano, è completamente annullato dalla storia e, in particolare, dal personaggio di 'Gioia',  oltre che dalla banalità di tutti gli altri.

Un ritmo forsennato, insostenibile, ansiolitico di tutto il primo tempo, e in parte anche del secondo, rende quasi inguardabile il tutto.

E poi basta con questi disegni, questi personaggi disegnati 'tondi' e a tutto tondo, forse eredi del esempio figurativo giapponese! Basta, da troppo tempo sono tutti fatti uguali.

Il cinema a volte mi delude talmente tanto, che penso che sia irredimibile, ormai votato alla distruzione di sé stesso, la vera arte del tutto compromessa e spacciata dai soldi. 

La distribuzione è ormai diventata distruzione cinematografica!

I bambini erano annoiati, e anche gli adulti delusi. Perché a una grande pubblicità e un sopraffino lavaggio di cervello con incluse critiche entusiaste, sembra, di trasmissioni tipo Hollywood Party, che ci hanno consigliato questo 'prodotto', corrisponde roba da voltastomaco.

Consiglio americano alla santa famiglia con prole: non buttate i vostri soldi e il vostro pomeriggio domenicale; provate ad andare in qualche bosco vicino alla vostra città, anche se piove (sarà meglio); portatevi qualche libro, se siete a corto di storie, e improvvisate letture fantastiche, stupendo i vostri bambini che non crederanno ai loro occhi nel vedervi in quella foggia. C'è poi sempre il vecchio rimedio del teatrino in casa (si faceva quando eravamo ammalati!), che si può fare con due seggiole, con personaggi bicchieri e posate di plastica, invitando amici con prole eccetera. L'entusiasmo è assicurato.

Nessun commento: