venerdì 2 marzo 2018

Per non dimenticare 'i concubini di Prato'


La vicenda di Mauro Bellandi e Loriana Nunziati portò alla condanna del Vescovo di Prato Fiordelli, che li accusò di essere 'pubblici concubini' perché si erano sposati civilmente. Era il 1 marzo 1958, accadeva a Prato.
Mauro Bellandi finì la sua vita in Cecoslovacchia, allontanato per motivi di 'opportunità'; Loriana Nunziati è morta in Italia nel 2007.

Il dramma fu giudicato, dalla stampa cattolica, un 'romanzo' e 'infondato'. Sì, tanto infondato da essere approvato dalla stessa Loriana Nunziati, che purtroppo non fece a tempo a vederlo. Ma sì a testimoniare e a raccontare la sua storia proprio a casa mia!

Più che altro, si tentò di infangare, non tanto il dramma in sé, recensito prima di essere visto, ma soprattutto la mia persona, esattamente come accadde per il racconto sui 'celestini'.

Purtroppo per i miei detrattori, è stato un tentativo inutile.

Nessun commento:

Per la prima volta Datini a Palazzo Datini

Ieri sera debutto di  "Nel nome di Dio e del quattrino" a Palazzo Datini, pieno di gente, che ha molto apprezzato lo spettacolo...