sabato 24 novembre 2012

Cultura: le lacrime dei coccodrilli

Oggi qua e là si legge la notizie che il Presidente della Provincia di Prato Lanfranco Gestri ha pianto tanto per la mancanza di soldi che la cultura pratese soffrirà. Insieme a lui ha pianto anche il sindaco Cenni e chissà che pianto corale ci sarà stato all'annuncio che sono finiti i soldi, non rimangono che bricioline.

Metastasio, Pecci, altri enti non riceveranno che praticamente la metà. Un disastro.

Questi alfieri della cultura però non si sono mai mossi per vedere cosa facciamo al teatro La Baracca, in particolare Gestri che ci abita accanto, non si sono mai scomodati a capire come si fa a vivere senza soldi pubblici, senza nessun aiuto, quasi soffocati.

Nemmeno un centesimo dal Comune, quest'anno, tanto per fare un esempio, e la Provincia l'ultima volta che ci dette 500 mila lire c'erano appunto le lire.

Mai un accenno di solidarietà, un accenno di curiosità, una veloce presenza.
Piangano pure.
Come loro non hanno fatto altro che ignorarci, loro e chi li ha preceduti, non piangeremo noi insieme a loro, soprattutto quando se ne andranno.

Nessun commento:

Santiago, Italia

Con l'ultimo film di Nanni Moretti, Santiago, Italia, si  torna a parlare di Storia e di politica in un tempo in cui il cinema è or...