lunedì 26 novembre 2012

Grazie per affamarci

E' veramente scandaloso che l'assessorato alla cultura del Comune di Prato, di fronte a questa crisi devastante, a questa mancanza di soldi per la cultura eccetera, presenti le sue proposte 'clou', invitando grandi artisti (ah, si fa tutto in grande qua, eh!) e trascurando i propri, lasciando al territorio solo bricioline (se si escludono gli unti del signore).
Se recentemente ho fatto uno spettacolo al Magnolfi per il Comune, così come lo hanno fatto i colleghi, lo si deve solo ed esclusivamente a me, che ho lottato per avere un altro anno di Sipario Aperto. E quindi non lo si deve contare, non è stato nessun regalo dell'amministrazione.
Grazie, grazie a tutti gli amministratori, tutti quanti, per affamarci.

P.S. Sicuramente il Teatro La Baracca ha contribuito a innalzare il numero degli spettacoli a Prato della lista fatta dal Sole24Ore. Ma li abbiamo fatti senza il contributo del Comune di Prato, che quest'anno non ci ha dato un centesimo e nemmeno sa cosa e come lo facciamo! Vergognatevi, altro che.

3 commenti:

Anonimo ha detto...

VERGOGNATEVI!
Invito i lettori di questo blog a essere solidali con la Baracca.

Gianfelice

Maila ha detto...

Grazie, Gianfelice.

Anonimo ha detto...

Oltre a esprimere la mia solidarietà volevo dire che questa assessora alla cultura è veramente assurda nel vantarsi dei risultati della cultura, come ha più volte detto Maila, è tutta un numero. Anzi questo risultato è frutto del continuo invio dei suoi 'numeri', comunicati stampa eccetera. Insomma PROPAGANDA pura.

Lucia Valori

Santiago, Italia

Con l'ultimo film di Nanni Moretti, Santiago, Italia, si  torna a parlare di Storia e di politica in un tempo in cui il cinema è or...